vai al sito della USL TOSCANA SUD EST:
www.uslsudest.toscana.it
apicoltori al lavoro in Val d'Orcia


La Sanità Pubblica Veterinaria, nell'ambito del Dipartimento di Prevenzione, si occupa di Apicoltura effettuando:

  • ispezioni presso gli allevamenti registrati in anagrafe, per escludere la presenza di alcune malattie denunciabili previste dal regolamento di Polizia Veterinaria o per verificarne il loro contenimento;
  • controlli sul regolare utilizzo del farmaco veterinario e l'eventuale presenza di residui da farmaci nel miele, anche in base alle disposizioni previste nel piano nazioale residui (PNR);
  • sopralluoghi su chiamata in seguito al verificarsi di morie di alveari o spopolamenti anomali per accertarne le cause;
  • ispezioni nelle mielerie per accertare che siano applicate tutte le norme igieniche alla lavorazione del miele e anche la sua corretta etichettatura.

Una provincia quasi esclusivamente agricola come quella di Siena, ove la pastorizia mantiene il territorio vocato al pascolo, è il luogo ideale per un’apicoltura pulita, al riparo da coltivazioni intensive pesticido-dipendenti.

La nostra apicoltura ha carattere prevalentemente hobbistico e di integrazione al reddito, con un ruolo produttivo ed economico marginale rispetto al comparto agricolo senese. Il 3,2% dei produttori sono apicoltori biologici certificati. La produzione annua stimata di miele è di circa 2.000 quintali, con un fatturato stimato in € 509.000.

All'Azienda USL 7 di Siena risultano regolarmente registrati, al 2015, 275 apicoltori, con 8.032 alveari e 81 mielerie autorizzare, così distribuiti nelle 4 zone socio sanitarie:

(dati 2016) Zona
Valdichiana
Amiata
Zona
Valdelsa
Zona
Senese
TOTALE
apicoltori 160 59 212 431
alveari 3031 1534 6768 11333
mielerie 31 23 35 89
apiari censiti 201 96 563 860
apicoltori in regola con il censimento annuale 106 35 211 352